Aztechi

Mexica o Tenochca, come essi stessi solevano definirsi, gli Aztechi furono gli ultimi ad arrivare nella Valle del Messico, dopo la caduta dei Totechi, fra il 1100 e il 1200 d.C. Si stabilirono sulle rive del lago Texcoco, sconfiggendo una ad una le locali tribu; nel 1325 fondarono la loro splendida capitale Tenochtitlan, su un’isola dello stesso lago iniziando la loro egemonia che si estendera’ in tutto il Messico. Strinsero fondamentali alleanze con Texcoco e Tlacopan (Triplice alleanza) e la loro espansione in tutta la Mesoamerica era ancora in atto all’arrivo di Cortes nel 1519 . Gli Stati assogettati venivano lasciati indipendenti purchè pagassero i tributi richiesti. La guerra era comunque alla base della cultura azteca che allevava i propri figli nel segno di questa cultura e innalzava al di sopra tutti i propri dei, Huitzilopochtli il terribile dio della guerra che pretendeva continui sacrifici umani, inducendo gli Aztechi a continue guerre finalizzate appunto alla cattura di prigionieri da sacrificare sulle terrazze delle loro magnifiche piramidi. Gli Azechi produssero splendide opera d’arte sia nel campo dell’architettura che in quello dell’orificeria o in quello particolarissimo relativo a manufatti confezionati con coloratissime piume di uccelli tropicali. Elaborarono una loro propria scrittura pittografica che si puo’ ammirare su copie conservate dei loro libri detti “Codici”. Il loro impero e lo splendore della loro civilta’ furono strocatati violentemente dall’impatto con i “Conquistadores” di Cortes nel 1521.

Comments are closed.